<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1531192506999452&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Mostra contenuti secondari Nascondi contenuti secondari

alimentazione

alimentazione

L'alimentazione del coniglio deve essere a base fieno, lattughe varie, erba di prato inglese, carota e finocchio, varie verdure e frutta tra cui mela, banana, pera, fragola, uva, ciliegia, frutti di bosco, mirtilli.

Il pellet è un'aggiunta e di solito lo mangiano i conigli con pochi mesi di vita. 

Puo' capitare che dopo i sei mesi  il coniglio rifiuti il pellet e non mangi niente, in questo caso eliminate il pellet e offrite fieno, verdure e frutta.

L'acqua va messa nel biberon ma se notate che si blocca optate x una comoda vaschetta venduta x i semi dei canarini, facile da incastrare con i ganci posteriori se la gabbia APERTA è usata a mo' di toilette/ cucina   

Oppure comprate una ciotola in ceramica così non si capovolge.

Bunny Top Model

Bunny Top Model

Palla con sorpresa da mangiare quando rotola.

 

        

Sticker per Auto

Jump in legno per esercizi.

Gioco per far saltare e allenare il coniglio.

Un baffo di coniglio! A bunny's mustache!

Un baffo di coniglio! A bunny's mustache!

Spesso i conigli perdono i baffi, non tanti solo un paio al mese.

Vi è mai capitato di trovare un baffo di coniglio sul pavimento?ahahahaha

A me si!

E' una cosa buffa che come tutto cio' che riguarda il mondo dei conigli ci trasporta in un momento di svago e sembra un cartone animato!

Per noi bunny lovers trovare un baffo di coniglio sul pavimento è come trovare un baffo prezioso perche' appartiene al nostro peloso lapino e subito iniziamo a preoccuparci.

Perche' ha perso un baffo? cosa avra'? cos'è accaduto?

Non dovete affatto preoccuparvi non è nulla di grave, è come la muta, anche i baffi hanno un ciclo di vita e un ricambio pero' non cadono tutti insieme ma uno o due ogni tanto.

A volte sono un po' macchiati ma non è rilevante.

In breve tempo ricrescere bello e trasparente come sempre e noi potremo riaccarezzare la sua boccuccia perfettamente baffuta come prima!

 

 

 

Libro ebook

Libro ebook

 

Whatching him you will know how he stay!

Whatching him you will know how he stay!

Il ciecotrofo è un materiale alimentare che il coniglio produce attraverso l'intestino cieco e viene ingerito appena emesso.

A volte non viene ingerito e lo troviamo sul fondo della sua tana. Se non viene mangiato solo per un giorno non c'è da preoccuparsi ma se accade spesso può essere un segnale di qualche problema opppure può segnalare un'alimentazione troppo ricca di proteine.

Infatti il coniglio ingerisce il ciecotrofo per integrare la sua alimentazione a base di verdura. 

In alcuni casi il coniglio rifiuta di mangiarlo perchè ci sono alimenti che alterano l'odore del ciecotrofo quindi dovrà abituarsi con il tempo a questo nuovo odore.

Spesso i conigli che si nutrono di mangimi con cereali e semi rifiuteranno il ciecotrofo, mentre la dieta sana è composta da erba di campo e fieno. 

Se il coniglio è stressato oppure c'è qualcosa che lo disturba in quel momento non mangerà il ciecotrofo.

Inoltre se ha problemi ai denti o di saluta rifiuterà il ciecotrofo.

Quindi il consiglio del veterinario esperto in esotici è sempre necessario.

 

 

Perfect like a statue.

Perfect like a statue.

 

 

Quando decidi di prendere un coniglio come pet da compagnia gia' immagini che si tratta di una creatura buffa e simpatica, adorabile ed è proprio cosi!

Poi inizi a conoscerlo e tiaccorgi che è speciale.

Se insegni le regole nel modo giusto lui ti mostrera' quanto è intelligente.

Ogni giorno ti sorprendera' soprattutto se dopo che ha seguito le regole gli darai qualcosa come premio da mangiare.

Quindi diventera' un esemplare perfetto quasi come una persona, forse piu' intelligente.

Ecco perche' ho voluto mostrarvi questa foto, il coniglio che vedete è in posa pronto per farsi scattare una foto e far vedere a tutti la sua perfezione come una statua.

Linguaggio del corpo.

Linguaggio del corpo.

I conigli non comunicano solo attraverso i gesti del corpo ma possono anche emettere dei suoni.

se mentre li state accarezzando sentite un sottile rumore tipo grattatina con i denti vuol dire che è felice di ricevere le vostre carezze.

mentre se sentite qualcosa tipo grugniti e successivamente vedete sbattere le zampe posteriori per terra vuol dire che sta protestando e qualcosa non gli garba! in questo caso potrebbe anche mordervi perche' c'è qualcosa che lo spaventa.

 

ora vediamo dettagliatamente il linguaggio del corpo lapino!

  • se vedete il suo codino muoversi improvvisamente e frettolosamente significa che è molto felice.
  • se saltellano e corrono sono felici di esplorare il mondo.
  • se sbatte forte le zampe posteriori c'è qualcosa che lo spaventa, vuole comunicare un pericolo agli altri conigli, sono euforici oppure qualcosa non gli piace per niente. in questo caso non dovete mai prenderlo in braccio o bloccarlo perche' bruschi movimenti possono provocare danni al suo delicato sistema scheletrico.
  • se li vedete dritti a testa alta tipo statuina vuol dire che stanno osservando cio' che li circonda anche attraverso l'olfatto si orientano.
  • se all'improvviso li vedete calarsi leggermente e di colpo cadere di stesi per terra vuol dire che sono del tutto rilassati e pronti per un pisolino.
  • se vengono da voi e vi annusano, vi offrono leccatine e morsi delicati vuoldire che vi adorano e aspettano le vostre carezze.
  • se vedete che iniziano a leccarsi zampette e orecchie sono pronti per la propria igiene personale.sono creature pulitissime e si lavano spesso anche fra di loro se hanno un buon legame.
  • se annusano e strofinano con il mento oggetti e strofinano il mento anche su di voi, stanno marcando il territorio quindi indicano che quello che strofinano e di loro proprieta'.infatti sotto il mento hanno la ghiandola per marcare il proprio territorio
  • se iniziano a girare intorno ai nostri piedi vuol dire chevorrebbero accoppiarsi e succede soprattutto nei maschi che non sono sterilizzati ma per distrarlo vi consiglio di farlo correre in giardino o terrazzo-balcone se ne avete uno oppure offrirgli verdure fresche.
  • se mordono leggermente vuol dire che vi adorano mentre se il morso è forte qualcosa l'ha disturbato.
  • mentre se li vedete in posizione di statua ma girati di spalle sono tranquilli e si fidano di voi.

 

 

VI CONSIGLIO SEMPRE DI PREMIARLO QUANDO SEGUE LE REGOLE TIPO FA I BISOGNI NELLA LETTIERA, CI RICONOSCE E NON MORDE.PREMIATELO CON QUALCOSA CHE A LUI PIACE E NON MANGIA SEMPRE TIPO UNA FETTINA DI BANANA, UN PO' DI FINOCCHIO COL CIUFFO D'ERBA, MELA GIALLA, UVA BIANCA SENZA SEME ( ANCHE SE LUI SA RICONOSCERE IL SEME E NON LO MANGIA DI SOLITO). 

 

I PREMI LO FARANNO DIVENTARE UN CONIGLIO EDUCATO FELICE E RISPETTOSO!

Coniglio

Coniglio

Con il termine coniglio si definisce un gruppo di animali appartenente alla famiglia dei leporidi, anche se il termine viene spesso usato per indicare la specie di coniglio europeo (Oryctolagus cuniculus).

Appena nati i piccoli conigli sono privi di pelo, hanno gli occhi chiusi e dipendono in modo totale dai genitori per questo si differenziano dalle lepri.

I conigli,tranne quelli del gruppo coda di cotone, hanno l'abitudine di vivere in gallerie scavate nel terreno, lunghi tunnel detti cunicoli.

Il coniglio è un erbivoro, la sua alimentazione dev'essere a base di erba, foglie,fieno, germogli e fiori, cortecce e vari alimenti vegetali.

La fibra alimentare e una buona quantita' di moto giornaliero stimolano la giusta digestione.

La giusta alimentazione è a base di fieno, pellet, verdura e poca frutta. L'acqua dovrà essere cambiata una volta al giorno e se notate che il classico biberon si blocca potete usare una comoda vaschetta usata per il mangime dei canarini ma si puo' comodamente agganciare alle sbarrette dellla tana.

Dieta consigliata per il mantenimento del coniglio nano:

Alla base della dieta dev'esserci il fieno sempre fresco e pulito, lasciare verdure miste dando importanza a quelle piu' fibrose tipo sedano, mai cotte, SEMPRE CRUDE.  

Il pellet non è indispensabile.

Due o tre volte  a settimana o come premio per la sua educazione: una fetta di mela, pera, banana, pesca, uva, ciliegia, fragola, mirtilli e frutti di bosco.

un coniglio per amico e la sua igiene.

un coniglio per amico e la sua igiene.

il coniglio è una creatura molto pulita e trascorre molte ore del suo tempo a pulirsi, per questo non ha bisogno di essere pulito da noi.

spesso vi capitera' di vederlo in un vero rituale di pulizia o toelettatura e capitera' proprio dopo le vostre carezze o al ritorno di una lunga corsa o passeggiata per la casa.

a volte anche prima di uscire dalla tana.

in alcuni casi pero' ha bisogno del nostro aiuto in particolare per la rimozione dei peli in eccesso in periodo di muta.

la muta avviene verso la fine della primavera e l'inizio dell'autunno, solo due volte all'anno ma dipende tutto dal clima ultimamente sempre piu' variabile quindi puo' variare. quando c'è la muta dovrete spazzolarlo anche piu' volte al giorno delicatamente. 

dovrete pulirlo anche in caso di diarrea quindi con un panno umido e acqua tiepida pulite leggermente la parte senza fare pressione.

il coniglio non ha mai un cattivo odore e non puzza mai.

L'odore sgradevole che potrete sentire e' solo quella di una tana sporca quindi dovrete provvedere a pulire regolarmente la sua tana.

 

il coniglio a pelo lungo ha bisogno di piu' cure per questo dovrete spazzolarlo anche in inverno e se necessario far accorciare un po' il pelo da un  bravo veterinario.

controllate ogni mese le unghie e cercate di non farle crescere troppo altrimenti potranno spezzarsi provocando delle infezioni.

VI RICORDO CHE NON DOVRETE MAI E POI MAI LAVARE IL CONIGLIO CON L'ACQUA CORRENTE, è VIETATO FAR ENTRARE L'ACQUA NELLE ORECCHIE E LAVARLO, POTREBBE AVERE UN MALORE E MORIRE DALLO SPAVENTO.

 

INFINE NON USATE COLLARINI O CIONDOLINI NON LI SOPPORTEREBBE E SOPRATTUTTO NON SOPPORTEREBBE IL SUONO DEL CAMPANELLINO!

RISPETTATE LA SUA NATURA NON è UN GIOCATTOLO.

RAZZE.

RAZZE.

Nano Polacco/Ermellino/Cincilla'/Testa di leone: è completamente bianco con quasi sempre gli occhi rossi o blu, il peso non supera 1,5/2 kg. é stata la prima razza di coniglio nano a essere selezionata e creata in inghilterra verso il 1880.

Olandese nano: questa è una tra le piu' antiche, è caratterizzata dal manto con sfumature a contrasto,di solito ha la testa nera con una striscia bianca al centro, si trova in varie colorazioni e la testa è un po' arrotondata.

Coniglio Rex nano: la sua caratteristica è la pelliccia folta e corta tipo un velluto, il mantello è liscio, soffice e lucente. è una razza difficile da trovare. i colori sono bianco con occhi rossi o blu, castoro, nero, grigio brillante o lince rosa o blu.

Coniglio Fulvo di Borgogna: la pelliccia è folta e soffice è stata creata in francia all'inizio del Novecento, ha il pelo medio e il colore e' rosso fulvo ma il mento, il codino, il ventre e le striature che circondano gli occhi sono piu' chiare. le unghie sono color scuro e gli occhi castano scuro.

Coniglio Alaska nano: è nata in Germania verso il 1920, proviene da soggetti russi tutti neri. il corpo è molto elegante e armonioso. il colore del manto è molto lucido sul dorso mentre il sottopelo è blu gli occhi sono scuri e le unghie nere.

Coniglio Angora nano: la sua caratteristica è la pelliccia folta e piu' lunga, esistono vari colori, la crescita del pelo dura tre mesi, a differenza di uno come nei classici coniglio, puo' arrivare fino a 8 cm .

Ariete nano: la sua caratteristica sono le orecchie in giu', è la razza ariete piu' piccola.la testa è compatta e il collo non è visibile mentre la nuca è corta e zampe corte. si trova in vari colori tranne l'argentato.

il mondo dei conigli da compagnia.

sito dedicato al coniglio inteso come animale da compagnia.

in questa pagina troverete, info, suggerimenti, foto, concorsi, consigli sull'alimentazione e su come prendersi cura del vostro amico lapino.

attenzione ai fili elettrici e ai botti di capodanno.

attenzione ai fili elettrici e ai botti di capodanno.

 

Durante la notte di capodanno non lasciate mai da solo il coniglio, cercate di portarlo con voi.

I conigli sono sensibili e soprattutto hanno un udito molot sensibile e più sviluppato del nostro.

Per questo i botti potrebbero spaventarli in modo da provocare anche un malore, ricordate che soffrono di solitudine quindi mai lasciarli da soli.

Ci sono news per sensibilizzare la popolazione su questo argomento in quanto non riguarda solo i conigli ma tutti gli animali.

Per quell'occasione vi consiglio di prendere il coniglio in braccio e se vive fuori o in giardino fatelo entrare in casa in quanto l'aria durante i botti diventa insopportabile da respirare per noi figuriamoci per loro.

 

 

COME TAGLIARE LE UNGHIE AL CONIGLIO

COME TAGLIARE LE UNGHIE AL CONIGLIO

IL TAGLIO DELLE UNGHIE E' UN'OPERAZIONE ESTREMAMENTE DIFFICILE E DEV' ESSERE EFFETTUATA DA QUALCUNO ESPERTO.

DOVREBBE ESSERE FATTO DAL VETERINARIO, SPESSO I MEDICI VETERINARI SONO COSTRETTI A BLOCCARE IL CONIGLIETTO A VOLTE ANCHE LEGANDOLO PUR DI TAGLIARE QUEL PO' DI UNGHIA CHE C'è DA ELIMINARE. QUESTO DI SICURO STRESSERA' IL LAPINO.

ORA VI SPIEGO BENE TUTTO.

L'UNGHIA DEL CONIGLIO E' RAMIFICATA DA VENE QUINDI SI DEVE TAGLIARE SOLO LA PRIMA PUNTA DI UNGHIA CHE CRESCE SENZA TOCCARE IL ROSA CHE SI VEDE IN CONTROLUCE NELL'UNGHIA.

PER QUESTO E' OBBLIGATORIO TAGLIARE L'UNGHIA QUANDO E' ABBASTANZA LUNGA IN MODO DA TAGLIARE SOLO LA PRIMA PUNTINA.

SE NON VOLETE PORTARE IL CONIGLIO DAL VETERINARIO E VI SENTITE IN GRADO DI TAGLIARE LE UNGHIE VI CONSIGLIO DI FARE IN QUESTO MODO:

INIZIATE AD ACCAREZZARE IL CONIGLIO LEGGERMENTE LASCIANDOLO RILASSARE SULLE VOSTRE GINOCCHIA,  

IN CASA DOVRA' ESSERCI MASSIMO SILENZIO PERCHE' UN MINIMO RUMORE FARA' MUOVERE IL CONIGLIO E LA SUA ZAMPA,

ACCAREZZATE LEGGERMENTE LA ZAMPA TOCCANDO IL POLPASTRELLO E CON MANO FERMA IN UN SECONDO PIZZICATE CON LE FORBICI LA PRIMA PUNTINA DI UNGHIA CHE VEDETE.

FATTO QUESTO PROCEDETE CON LE ALTRE DITA E SUCCESSIVAMENTE CON LE ZAMPE POSTERIORI. POTETE ANCHE TAGLIARE LE ALTRE NEL GIORNO SUCCESSIVO COSI NON STRESSERETE IL CONILGLIO.

FATE BENE ATTENZIONE A NON URTARE L'OCCHIO DEL CONIGLIO CON IL MANICO DELLE FORBICI E NEANCHE IL VOSTRO OCCHIO!

DOVRETE ESSERE DECISI E CONSAPEVOLI DI TAGLIARE VELOCEMENTE LE UNGHIE E DI TANTO IN TANTO ACCAREZZATELO DISTRAENDOLO CON UNA LATTUGA O FRUTTA COME PREMIO.

 

INVECE SE AVETE A DISPOSIZIONE UN GRANDE TERRAZZO O UN GIARDINO VEDRETE CHE LUI STESSO CORRENDO E SCAVANDO SI LIMERA' LE UNGHIE SENZA NEANCHE ACCORGERSENE E QUESTA SAREBBE LA SOLUZIONE IDEALE. 

NOTATE CHE LE UNGHIE DELLE ZAMPE POSTERIORI DI SOLITO NON HANNO TANTO BISOGNO DI ESSERE TAGLIATE PERCHE' QUELLE ZAMPE LE USA DI PIU'.

INFINE CI SONO CONIGLIO A PELO SCURO, NERO/MARRONE/GRIGIO CHE HANNO ANCHE LE UNGHIE SCURE QUINDI SARA' PIU' COMPLESSO TAGLIARLE NEL MODO GIUSTO PER QUESTO VI SUGGERISCO DI OSSERVARLE PRIMA PER BENE CON UNA LAMPADA E CERCARE DI VEDERE DOVE FINISCE LA VENA, SE NON E' BEN EVIDENTE TAGLIATE SOLO IL MINIMO INDISPENSABILE CIOE' LA PUNTINA CHE TOCCA PER TERRA E BASTA.

SPERO DI ESSERE STATA CHIARE E PER QUALSIASI DUBBIO C'è SEMPRE IL BLOG.

MIXOMATOSI.

La mixomatosi è una patologia che colpisce i conigli domestici e selvatici.

E' una malattia infettiva e si manifesta con una lesione cutanea alcuni giorni (3-4) dopo il contatto col virus, occhi gonfi e lacrimanti, narici gonfie, organi genitali gonfi e gonfiore anche alla base delle orecchie. dagli organi genitali ci sara' una fuoriuscita di liquido con pus. mentre nelle zone senza pelo ci saranno delle ghiandole.

Il coniglio non potra' ne' vedere ne' nutrirsi data la forte lacrimazione. quindi morira' nel giro di 10 giorni.

esiste anche una forma rara di mixomatosi che colpisce soprattutto la pelle e dalla quale si puo' guarire.

ma come si ammalano i conigli di mixomatosi e chi sono i portatori di questa malattia?

  • pulci
  • zanzare
  • acari
  • zecche 

sono i portatori di questa orribile malattia. 

in italia sono principalmente le zanzare a colpire i conigli ma in alcune zone umide e fredde ci sono le pulci del coniglio che possono vivere anche per mesi nel virus.

purtroppo non esistono cure ma esiste la vaccinazione in grado di proteggere il vostro coniglio da questa malattia.

quindi a partire dai primi 60 giorni di vita del coniglio si potra' effettuare la vaccinazione per la mixomatosi da ripetere per tutta la vita.

in alcuni casi, dopo la vaccinazione si possono avere reazioni cutanee ma se tenute sotto controllo guariranno da sole.

la mixomatosi puo' essere trasmessa anche da animali gia' contagiati o oggetti contaminati. quindi fare attenzione e avere cure delle principali norme igieniche.

rivolgetevi a un bravo veterinario esperto in conigli e animali esotici. 

Cambio pelo/muta

Cambio pelo/muta

Il  coniglio segue le variazioni climatiche, non tanto lui ma la sua pelliccia!

E'cosi che a ogni cambio di stagione comincia a cambiare il pelo, di solito questo avviene ogni sei mesi quindi due volte all'anno.Il cambio estivo comincia verso la primavera, si noteranno striature di pelo sul suo corpicino e peli sparsi x terra.

Il pelo invernale sara' sostituito da uno piu' sottile e leggero.

E' tutto normale, in questo periodo il coniglio avra' bisogno del vostro aiuto in quanto lavandosi spesso ingerira' molte quantita' di pelo che possono creare pericolosi blocchi intestinali quindi siete obbligati ad alimentarlo con molto fieno in modo da smuovergli un po' l'intestino e in piu' dovrete spazzolarlo leggermente con una spazzola morbida. Se il coniglio non è abituato a essere spazzolato, inizerà a muoversi e scappare ma se gli offrite qualcosa da mangiare si calmerà e inizierà ad abituarsi. 

Verso fine estate/inizio autunno iniziera' il cambio invernale, per quanto riguarda quello estivo a volte puo' prolungarsi fino l'estate.

Durante la muta il coniglio potrebbe avere le difese immunitarie basse e mangiare meno quindi attenzione alla varieta' dell'alimentazione che dovra' essere ricca di fieno, verdure e un po' di frutta.

Le feci dovranno essere sempre solide, tonde e avere residui di fieno(evidenti pezzettini masticati) di sicuro si noteranno peli nelle feci questo vuol dire che ha ingerito del pelo lavandosi.